Blog

LA NAZIONALE ITALIANA DI NUOTO CONVOCA DI COLA STEFANO

LA NAZIONALE ITALIANA DI NUOTO CONVOCA DI COLA STEFANO

Finalmente un nuotatore del Piceno viene convocato dalla Nazionale Maggiore di Nuoto.

Stefano Di Cola classe 1998 nato a San Benedetto del Tronto papà Tonino ascolano (conosciutissimo in AP con il nomignolo passarò) e mamma Matilde (sambenedettese di adozione) è cresciuto nella ASD DELPHINIA TEAM PICENO ora tesserato con le Fiamme Gialle Gruppo Giovani di Roma.

Il tecnico della nazionale italiana Cesare Butini ha fatto finalmente la telefonata di convocazione.

Dopo le visite mediche di rito svolte nel Centro Federale dell’Acquacetosa l’atleta ha partecipato  ad un collegiale che si è tenuto dal 2 al 9 maggio 2018 nel Centro Federale di Ostia (Roma) con i tecnici Federali.

Successivamente Di Cola sarà impegnato insieme agli altri azzurri in altura per proseguire la preparazione in vista degli Europei di Glasgow (3/9 agosto 2018). Un gruppo di 11 atleti guidati dal direttore tecnico della Nazionale Cesare Butini e del tecnico Federale Stefano Morini saranno impegnati in collegiale a Sierra Nevada dal 17 maggio al 9 giugno 2018.

 

Di certo il nuotatore piceno si è messo in mostra nei recenti Criteria Invernali di Riccione disputati dal 26 al 28 marzo 2018 e nei Campionati Italiani Assoluti Primaverili sempre a Riccione disputati dal 10 al 15 aprile 2018 conquistando  l’attenzione dei tecnici federali nella sua gara preferita i 200 stile libero e stabilendo tempi di rilevanza nazionale ed internazionale con 1’44’’97 in vasca corta (Criteria) ed 1’48’’76 (vasca lunga) agli assoluti. Di certo è il primo assaggio di Nazionale e successivamente in base alla sua crescita continua delle performances gli obiettivi saranno più grandi,  con la speranza di parecipare d’apprima ai prossimi Campionati Europei di Glasgow 3/9 agosto e successivamente sognare mondiali e …………fantasie olimpiche.

Conosciamo l’atleta Di Cola Stefano

Nato a San Benedetto del Tronto 11/12/1998, sin da piccolo seguendo le orme dei suoi due fratelli, anche loro hanno nuotato e partecipato ai Campionati Italiani di nuoto, si allena con l’Associazione Sportiva Dilettantistica Delphinia Team Piceno dapprima nella piscina di San Benedetto del Tronto poi costantemente nella Grottammare Piscine.    Cresciuto nel vivaio della Delphinia Team Piceno ed allenato dal tecnico Attilio Garbati (che è anche suo zio e gestore degli impianti di Grottammare e Ascoli Piceno) partecipava a tutte le competizioni regionali delle marche stabilendo diversi record regionali e diventando uno dei più forti atleti della regione; e nel 2014 ai Campionati Italiani Giovanili di Roma raggiunge il suo primo traguardo nazionale medaglia di bronzo 100 sl 51’’84 e record regionale ragazzi e juniores (200 sl 1’56’’29 record regionale ragazzi – 50 sl 23’’89 record regionale ragazzi e juniores).  L’anno successivo molto problematico poiché a causa di una forte mononucleosi lo teneva fuori dalle competizioni invernali per circa sei mesi ma dal periodo estivo di nuovo ha ripreso il largo cimentandosi nelle più importanti manifestazioni nazionali di nuoto. Tesserato successivamente con le Fiamme Gialle Gruppo Giovani di Roma anche costretto dalla mancanza di una vasca da 50 metri dove potersi allenare si è qualificato per i Campionati Europei junior di nuoto in Ungheria nella primavera del 2016.

Da quel momento la sua partecipazione ed il podio ai Criteria Giovanili ed ai Campionati Italiani Assoluti è diventata una sana abitudine ed ora con la convocazione in Nazionale Maggiore raggiunge il primo step dei suoi sogni di bambino /nuotatore.

Ragazzo fisicamente strutturato 1.86 per 72 chili  di una sensibiità spiccata ed umile nell’atteggiamento si è sempre dedicato al nuoto agonistico con passione ed impegno ed ora può finalmente “vestire” la cuffia azzurra per portare più in alto possibile il suo sogno ed il nome del nuoto piceno.

Nei momenti di relax e dopo i recenti Assoluti si è allenato nella Grottammare Piscine e nella Piscina di Ascoli Piceno facendo da esempio ai giovani nuotatori ascolani e grottammaresi che con la sua vicinanza hanno compreso “che sognare si può”… Grazie Stefano.

 

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *